Renaissance Theater & Casino, simbolo dell’Harlem Renaissance

Harlem, ancora oggi cuore afroamericano di New York, quartiere pulsante di vita, di arte, di musica. Negli anni 20 del 1900 il quartiere fu protagonista di quello che viene comunemente chiamato il “Rinascimento di Harlem”, una storia di rivincita e di passione portata avanti dai tanti afroamericani che avevano eletto Harlem come loro quartiere. Oggi, i luoghi di questo rinascimento moderno appaiono abbandonati al loro destino ma non smettono di trasmettere quel fascino e quella passione per l’arte che li ha portati ad essere luogo di devoto pellegrinaggio in memoria dei tempi passati. Nonostante l’abbandono, offrono ancora uno scorcio nostalgico dei bei tempi passati, con un occhio verso il futuro.

Il Rinascimento di Harlem

Quando si parla del movimento di Rinascimento di Harlem, si intende una rivoluzione a 360 gradi. Proprio come il Rinascimento Europeo segnò un cambiamento nelle arti e nella società medievale, quello di Harlem ha rappresentato un momento fondamentale nella storia e nella cultura dei popoli provenienti dall’Africa ma ormai da tempo profondamente americani. Musica, teatro, arte, cultura ma anche scienze e cucina sono state il motore di questa piccola rivoluzione culturale afroamericana, che tanto piccola in verità non è stata. Da Harlem, quartiere della sfavillante New York, il rinascimento afroamericano è poi esploso in tutti gli Stati Uniti d’America, offrendo agli afroamericani una nuova consapevolezza di sé e della propria cultura. Un momento fondamentale nella storia degli Stati Uniti, che oggi rischia di essere dimenticato e abbandonato. Non solo, il Rinascimento di Harlem ebbe influenze fondamentali anche in Europa e nei paesi dei Caraibi. Purtroppo, l’avvento della Grande Depressione nel 1929 minò pesantemente il movimento, che vide terminare i propri anni di grandezza proprio intorno ai primi anni ‘30.

La storia del Renaissance Theater & Casino

Il Renaissance Theater & Casino è stato uno dei simboli del Rinascimento di Harlem. Situato tra la 137° e la 138° strada, all’angolo della Seventh Avenue, si trova ancora quello che più che un semplice teatro è un vero e proprio segno di riconoscimento del Rinascimento di Harlem. Popolare soprattutto per la musica jazz che vi si suonava, è stato un punto d’incontro fondamentale durante gli anni d’oro del movimento. Fu il primo teatro di proprietà di afroamericani, pietra miliare della rinascita della loro cultura. Oggi, purtroppo, versa in stato di totale abbandono.

L’edificio oggi: quali sono le prospettive?

Diversi progetti sono stati proposti per la sua ristrutturazione e riqualifica, ma fino ad oggi nulla è andato in porto. Nonostante il suo stato di evidente abbandono, ancora oggi, l’edificio in stile islamico progettato e costruito da Harry Creighton Ingalls svetta ad Harlem, come un piccolo gioiello segreto. Sembra attendere pazientemente che si compia il suo destino, qualunque esso sia. Si spera che non debba passare ancora troppo tempo prima che si prenda finalmente la decisione di riportarlo ai fasti di un tempo, per rendere omaggio al Rinascimento di Harlem. Tuttavia, esiste anche il rischio che si decida per una più drastica soluzione, viste anche le condizioni davvero pessime in cui versa. Altri locali simili sono stati infatti demoliti negli anni, per fare spazio al nuovo. Una scelta che a volte fa davvero male, spesso promossa come inevitabile. Beh, quello che ci auguriamo per questo simbolo del Rinascimento di Harlem è che si prenda la decisione giusta e che magari lo si trasformi nel punto di riferimento per la cultura afroamericana ancora una volta.

 

Author: Federico